Ganzirri, il Peloro e lo Stretto di Messina
Il sito della riviera Nord di Messina, da Paradiso a Rodia

Ganzirri, Torre Faro, Capo Peloro: splendide località turistiche situate nella cuspide nord-orientale della Sicilia, dove sembra lentamente riemergere dalle acque la lunga catena appenninica. E’ un luogo di grande fascino, sempre immerso in una straordinaria luce. Confusa fra terra e acque, con i singolari laghetti di Ganzirri, la sua estremità individua la linea di demarcazione fra Tirreno e Ionio, vicinissima alla costa calabra e caratterizzata dall’alto metallico traliccio, entrato a far parte del paesaggio. Due litorali ne definiscono i margini, il primo sulle rive dello Stretto dove si allunga l’abitato di Messina, l’altro, a nord, presenta le spiagge più densamente popolate d’estate. Sui colli, vecchi casali conservano talvolta inimmaginati tesori d’arte.

Controlli stradali e bus notturno
Articolo pubblicato online il 31 luglio 2013
Stampare logo imprimer

E’ stato illustrato stamani, a palazzo Zanca, dal sindaco, Renato Accorinti, e dall’assessore alla mobilità e alla viabilità, Gaetano Cacciola, un piano di intervento per il controllo e la migliore fluidificazione del traffico veicolare, che entrerà in vigore da giovedì 1 al 31 agosto. Presenti anche il commissario straordinario della Provincia Regionale di Messina, Filippo Romano; rappresentanti del dipartimento mobilità urbana e viabilità; dell’ATM; della Polizia Municipale e della Polizia Provinciale. Obiettivo dell’iniziativa dell’Amministrazione comunale è facilitare gli spostamenti pendolari centro città – periferia nord, più intensi durante la stagione balneare e quelli centro – periferia sud costantemente rilevanti in ogni periodo dell’anno per la presenza, soprattutto nell’area compresa tra i villaggi Pistunina e Tremestieri, di strutture commerciali di medie e grandi dimensioni che costituiscono importanti centri attrattori di traffico. Il piano comprende tre tipi di interventi. Il primo riguarda l’attività di prevenzione e accertamento delle violazioni delle norme in materia di sosta veicolare, che costituisce grave ostacolo per la normale circolazione. Individuati punti con maggiori criticità nella zona a traffico limitato, ove l’attività esercitata dagli ausiliari del traffico sarà particolarmente finalizzata a prevenire e accertare le violazioni riguardanti la sosta irregolare in doppia e tripla fila soprattutto lungo le strade principali, quali il corso Cavour e le vie Cesare Battisti, Garibaldi e Tommaso Cannizzaro, per garantire la fruizione degli stalli di sosta a pagamento e il deflusso delle stesse strade; all’esterno della ztl, ove la polizia municipale espleterà il servizio di controllo soprattutto nelle strade a nord e a sud del centro città negli spostamenti dal centro ai lidi balneari e alla zona commerciale, in particolare nel viale della Libertà, tra i viali Giostra (imbarchi rada San Francesco) e Annunziata (rotatoria T. Martines), nella via Consolare Pompea, tra il viale Annunziata e la via salita torrente Pace, nel viale Boccetta, tra la via XXIV Maggio e i viali P. Umberto e R. Margherita, nella via Catania, tra le vie San Cosimo e Curvone Gazzi, nel viale San Martino, tra le vie San Cosimo e V. Veneto, a Largo La Rosa, all’intersezione con le vie Consolare Valeria, Taormina e Celi (ex S.S.114); e in via A. Celi, tra la via Contesse e Tremestieri (rotatoria A. Ragazzi). La polizia provinciale, che ha fornito la propria disponibilità e collaborazione nella gestione del piano, provvederà invece all’attività di prevenzione e accertamento di violazioni, nel tratto di via Consolare Pompea, tra la via salita Faro Superiore (località Principe) e i laghi di Ganzirri. Il secondo intervento riguarda l’istituzione di una linea bus notturna al fine di ridurre il traffico veicolare privato, che, attratto dalle attività di intrattenimento musicale e danzante dei lidi balneari, comporta un aumento del traffico veicolare nelle ore notturne, in particolare nella litoranea nord. L’Atm prolungherà, nella fascia oraria notturna 21 - 3.40, gli orari di servizio della linea bus 79 “Cavallotti - Rotonda Granatari”. La prima partenza dal parcheggio Cavallotti sarà alle ore 21; le successive, con frequenza di 30 minuti; l’ultima corsa dalla rotonda Granatari è prevista invece alle ore 3.05. A bordo degli autobus sarà garantita la presenza del bigliettaio; il costo del biglietto sarà di 1,20 euro a corsa. Questi gli orari delle corse: da Piazza Cavallotti con destinazione rotonda Granatari 21 – 21,30 – 22 – 22,35 – 23,05 – 23,35 – 00,05 – 00,35 – 01,05 – 01,35 – 02,05 – 02,30; dalla rotonda Granatari con destinazione Stazione Centrale 21,45 – 22,15 – 22,45 – 23,15 – 23,45 – 00,15 – 00,45 – 01,15 – 01,45 – 02,15 – 02,45 – 03,05. Il percorso di andata sarà da piazza Cavallotti, attraverso via S.M.Alemanna, viale San Martino, via T. Cannizzaro, via Garibaldi, viale Giostra, viale della Libertà, Litoranea, Ganzirri (via Ortopedico), rotonda Granatari, via Nuova, Torre Faro sino all’Istituto Marino; il percorso di ritorno, dall’Istituto Marino si snoderà attraverso la rotonda Granatari, Ortopedico, Litoranea, viale della Libertà, viale Giostra, le vie Garibaldi, C. Battisti, T. Cannizzaro, La Farina e arrivo alla Stazione Centrale. L’Amministrazione ha infine fornito i recapiti telefonici dell’ATM 0902285278 - 0909037169 – 0909037037, ai quali è possibile, dalle ore 7.30 alle 20.30, chiedere ulteriori informazioni.


freccia Sul web : Fonte
Forum
Rispondere all’articolo

evento a venire

Non di evento a venire


Sito realizzato con SPIP
con il modello ESCAL-V3
Versione: 3.79.33